I relatori di Mille lire l’uno consigliano alcune letture per continuare a rovellarsi la testa su fotografi torinesi, artisti concettuali, critici d’arte, strane iconografie e quant’altro

7 OTTOBRE 2012

Jennifer Cooke consiglia la lettura di La dame qui a perdu son peintre

Un romanzo francese dei primi del XX secolo che fa il verso alla moda attribuzionista di alcuni storici dell’arte: un’opera di Leonardo, che forse non lo è, e uno studioso troppo ansioso di darle un nuovo padre.


 

 

21 OTTOBRE 2012

Elena Di Majo e Federica Tammarazio consigliano quattro bei libri e un film:
Luciano de Crescenzo, Fosse a’ Madonna. Storie, grazie, apparizioni della mamma di Gesù, Milano, Mondadori 2012: a proposito della Madonna del parto di Piero della Francesca scrive: “Secondo una tradizione del Trecento, la Madonna incinta aveva nella mano sinistra un libro, l’Antico Testamento, simbolo di Cristo come Verbo incarnato. Piero invece rinuncia al libro sacro e ritrae la sua Madonna con le mani libere, una sul fianco e una sul ventre, attribuendole quindi un’umanità ancora più intensa di quella che i fedeli le riconoscono. In un periodo in cui le eresie erano molto temute dalla Chiesa ufficiale, l’immagine della Madonna incinta era un modo di sottolineare l’umanità di Gesù e per smentire una volta per tutte chi invece sosteneva che la natura di Cristo fosse interamente divina. […] Ora però sono costretto ad aggiungere che alla Chiesa Cristiana, dopo il Concilio di Trento, non piacque più che si dipingessero le Madonne incinte, perchè considerate sacrileghe”.Sebastiano Vassalli, La chimera, Torino, Einaudi 1990: la suggestiva e drammatica storia di Antonia, bambina abbandonata sulla ruota degli esposti e condannata per stregoneria. Nella sua giovane vita il fatale incontro con il pittore Bertolino, che la immortala in un’edicola nel panni della Vergine.

J. K. Huysmann, Controcorrente, Milano, Biblioteca Universale Rizzoli 1993: la storia dell’esteta Des Essaintes, il suo lungo procedere nel vizio e nella spasmodica e ossessiva ricerca dell’appagamento sensoriale.

V. I. Stoichita, Cieli in cornice. Mistica e pittura nel secolo d’oro dell’arte spagnola, Bologna, Meltemi 2002

La prima notte di quiete, 1972, regia di V. Zurlini, 135 min, colore: il professore Daniele Dominici (Alain Delon) rimane colpito dall’acume di una giovane studentessa. In un viaggio ad Arezzo, la conduce a visitare la celebre Madonna del parto di Pero della Francesca, spiegandole così le genesi dell’opera: “Eccola. Nel 1460 la comunità contadina di Monterchi, ordinò a Piero questa Madonna. Gli autori della commissione non erano Papi, né principi, né banchieri, e può darsi che all’inizio Piero abbia preso il lavoro un po’ sottogamba. Malgrado questo, ecco il miracolo di questa dolce contadina adolescente, altera come la figlia d’un re. Il silenzio della campagna intorno a lei è così compiuto; finora probabilmente si è divertita a confidarsi con le sue bestie, le chiama per nome e… e ride. Poi a un tratto è tutto finito poiché attraverso i secoli, il destino ha scelto proprio la sua purezza. Lei ne sembra compresa ma non felice, forse già sente oscuramente che la vita misteriosa che giorno per giorno cresce in lei, finirà su una croce romana come quella d’un malfattore. E secoli dopo un grande poeta le si rivolgerà con queste sublimi parole: “Vergine madre, figlia del tuo figlio, umile ed alta più che creatura, termine fisso d’eterno consiglio, tu sei colei che l’umana natura nobilitasti, sì che il suo fattore, non disdegnò di farsi sua fattura”. Probabilmente non avrebbe neanche capito”.

18 NOVEMBRE 2012

Serena Cafagna consiglia due bei libri:

ANNE MARIE SAUZEAU, Alighiero e Boetti, “Shaman/Showman”, U. Allemandi, Torino 2001: uno spassoso libricino di poche pagine che più che un libro di critica è un diario intimo nella quale la prima moglie di Boetti ne narra alcune vicende personali e artistiche. Una finestra sul mondo dell’uomo anzichè dell’artista

LARA CONTE, Materia, corpo, azione.Ricerche artistiche e processuali tra Europa e Stati Uniti 1966-1970, Electa, Milano 2010: una ricerca premiata dal Darc (Direzione generale per l’architettura e l’arte contemporanea) che ricostruisce le origini dell’arte povera e i fitti scambi che gli artisti del movimento ebbero con le tendenze internazionali più avanzate. E’ un libro che si legge velocemete, suddiviso in capitoli brevi e con un prezioso apparato bibliografico.

2 DICEMBRE 2012

Veronica Lisino consiglia alcuni testi sulla fotografia torinese:

Sommer & Behles [Giorgio Sommer e Edmund Behles], Gran Madre di Dio e Ponte del Po (Torino), 1863-1867, albumina virata all’oro/ carta, Collezione Centro Documentazione – Museo Nazionale della Montagna CAI-Torino

Marina Miraglia, Culture fotografiche e società a Torino: 1839-1911, Torino, Allemandi, 1990Mostra fotografi del Piemonte: 1852-1899, Torino, Città di Torino, 1977

Pierangelo Cavanna e Paolo Costantini (a cura di), Mario Gabinio. Dal paesaggio alla forma: fotografie 1890-1938, Torino, Allemandi, 1996

Riccardo Passoni (a cura di), Torino, la città che cambia : fotografie 1880-1930, Cinisello Balsamo, Silvana, 2011

Umberto Levra (a cura di), Storia di Torino. La città nel Risorgimento, 1798-1864, Torino, Einaudi, 2000

Umberto Levra (a cura di), Storia di Torino. Da capitale politica a capitale industriale, 1864-1915, Torino, Einaudi, 2001

Pierangelo Cavanna (a cura di), Vittorio Avondo e la fotografia, Torino, Fondazione Torino Musei-GAM, 2005

 

13 GENNAIO 2013

Stefania Cretella consiglia un sito web e un saggio dedicati alle arti decorative e Ottagono della ceramicaalla storia di Torino 1884:

www.museotorino.it: un sito web che condensa la storia della città e propone alcuni volumi digitalizzati, tra cui il catalogo dell’Esposizione del 1884

S. CRETELLA, l revival della ceramica italiana visto attraverso l’Esposizione Generale Italiana di Torino del 1884, in “Crepuscoli dottorali”, n. 4, secondo semestre 2012 (scaricabile e leggibile on line)

 

27 GENNAIO 2013

Annarita Martino consiglia un grande classico:

MUANTTOsilenoGAIO SVETONIO TRANQUILLO Le vite dei Cesari: le biografie dei dodici uomini che governarono sull’impero romano tra scandali, pettegolezzi e potere

Il testo in latino

 

24 FEBBRAIO 2013

Ciminiera, courtesy Alice Pierobon

Ciminiera, courtesy Alice Pierobon

Alice Pierobon consiglia un sito web dedicato ai cambiamenti della città di Torino e un film

www.situa.to

La fabbrica è piena. Tragicomedia in otto atti (2010) di Irene Dionisio: Ottobre 2010. La Fiat Grandi Motori, stabilimento storico torinese, sta per essere demolito per lasciare spazio ad un centro commerciale. Al suo interno una coppia di senza tetto rumeni – moderni eroi beckettiani- ed un silenzioso veterano della fabbrica abbandonata, soprannominato l’amministratore delegato, vivono in un limbo tra disperazione e isterica euforia, tra addii, partenze e subitanei ritorni, violenza repressa e profonda umanita’.
La fabbrica in disfacimento diviene palcoscenico della loro personale ed archetipica “tragicomedia” , il cui ultimo atto si protrarra’ fino alla fase finale della demolizione

 

10 MARZO 2013

IMG_4371

Elena Di Majo consiglia due libri e uno spettacolo teatrale:

A. TORRE, Il consumo di devozioni. Religione e comunità nelle campagne dell’Ancien Régime, Marsilio, Venezia 1995

Confraternite: archivi, edifici, arredi nell’astigiano dal XVII al XIX secolo, a cura di A. Torre, Provincia di Asti, Asti 1999

La smorfia (L. Arena, M. Troisi),  San Gennaro, 1977

 

14 APRILE 2013

Luigi Albert consiglia due bei libri sui progetti teatrali a Torino:

1969, Torino durante l'autunno caldo, Archivio fotografico L'Unità

Stefano Casi, 600.000 e altre azioni teatrali per Giuliano Scabia, Pisa, ETS, 2012

Giuliano Scabia (a cura di), Marco Cavallo: una esperienza di animazione in un ospedale psichiatrico, Torino, Einaudi, 1976

 

28 APRILE 2013

Margherita Nebbia consiglia alcuni bei libri sulle arti decorative:

Veduta della strada del Borgo Medioevale con figuranti in costume, Foto Ecclesia, 1884O. SELVAFOLTA, C. PAOLINI, A. PONTE, Il bello “ritrovato”. Gusto, ambienti, mobili dell’Ottocento , Novara, De Agostini,1990.

R. BORDONE, Lo specchio di Shalott – L’invenzione del Medioevo nella cultura dell’Ottocento , Napoli, Liguori, 1993.

F. MANGONE, (a cura di), Architettura e arti applicate fra teoria e progetto – la storia, gli stili, il quotidiano 1850-1914 , Napoli, Electa, 2005.

M. A. CRIPPA (a cura di), Camillo Boito. Il nuovo e l’antico in architettura , Milano, Jaca book, 1999.

E. WARTHON, Falsa partenza , in Febbre romana e altri racconti, Milano, La Tartaruga, 1995.

 

12 MAGGIO 2013

LenciStefania Cretella consiglia alcuni libri sulla storia della manifattura Lenci e due romanzi che descrivono l’atmosfera del tempo e la passione per il collezionismo:

Alfonso Panzetta, Le ceramiche Lenci 1928-1964. Catalogo generale dell’archivio storico della manifattura, Umberto Allemandi, Torino 1992

Lenci. Sculture in ceramica 1927-1937, catalogo della mostra a cura di E. Pagella e V. Terraroli (Torino, Museo Civico d’Arte Antica – Palazzo Madama, 23 marzo – 27 giugno 2010), Allemandi, Torino 2010

Stefania Cretella, La manifattura Lenci e i rapporti con la cultura mitteleuropea, in “Crepuscoli dottorali”, n. 1, primo semestre 2011, pp. 63-76

Francis Scott Fitzgerald, Tenera è la notte,  Einaudi, Torino, 2005 (p.e.1934)

Bruce Chatwin, Utz, Adelphi, Milano 1988

 

26 MAGGIO 2013

Federica Tammarazio consiglia alcuni testi sul sistema delle arti contemporanee e un video dell’installazione di Ragnan Kjartansson all’ultima Triennale di Torino:

D. JALLA’, Il museo contemporaneo. Il nuovo sistema museale italiano, UTET, Torino, 2000

G. MELANDRI, Cultura paesaggio turismo, Gremese Editore, Roma 2006

F. POLI, Il sistema delle arti contemporanee, Editori Laterza, Bari 1999

S. SETTIS, Italia s.p.a. L’assalto al patrimonio culturale, Einaudi, Torino 2002

A. VETTESE, A cosa serve l’arte contemporanea, Umberto Allemandi editore, Torino 2001

R. KJARTANSSON, God, 2008

9 GIUGNO 2013

Picture 013Elena Di Majo consiglia due libri e un documentario sul falso nell’arte:

Eric Hebborn, Troppo bello per essere vero, Vicenza 1994

Federico Joni, Le memorie di un pittore di quadri antichi, con alcune descrizioni sulla pittura a tempera e sul modo di fare invecchiare i dipinti e le dorature, Sancasciano Val di Pesa 1932

Eric Hebborn: Portrait Of A Master Forger, documentario BBC 1991

 

30 GIUGNO 2013

Felice Casorati Le ereditiere 1909 RoveretoFederica Tammarazio consiglia un saggio e alcuni scritti di Felice Casorati:

F. Casorati, Scritti , interviste, lettere, a cura di E. Pontiggia, Abscondita, Milano 2012

F. Millozzi, Un inedito Casorati tra Padova e Napoli: il ritratto di Adele Canilli, in “Verona illustrata”, 2007, pp. 159-166