Il progetto di ricerca prende in esame il sistema dei beni culturali presenti nell’area metropolitana di Torino con particolare riferimento ai musei e alle collezioni storico-artistiche.

La riflessione parte dall’analisi svolta in occasione della Giornata di Studi organizzata dall’associazione Bianchi Bandinelli di Roma il 27 settembre 2012 che, con efficace sintesi, così descrive il panorama attuale delle professioni dei beni culturali in Italia:

mentre l’Università da decenni rilascia a flusso continuo titoli di studio di primo, secondo e terzo livello, non di rado programmando percorsi formativi privi di sbocchi nel mercato del lavoro, la situazione occupazionale è caratterizzata da una drastica riduzione di personale tecnico-scientifico qualificato all’interno delle istituzioni per la conoscenza, la conservazione e la valorizzazione, a fronte di una proliferazione incontrollata di collaborazioni esterne difformi per durata, tipologia contrattuale, retribuzione”.

PRIMA FASE: la formazione delle professionalità operanti nei beni culturali

In questa fase si intende indagare i termini in cui si concretizza lo sforzo dell’attuale orientamento universitario, volto a rispondere alla nuova organizzazione e ai nuovi obbiettivi del mondo museale, individuabili in linea di massima nella necessità di avere un sempre più vasto e diversificato pubblico e di proporre attività, allestimenti delle collezioni permanenti e mostre temporanee che mantengano viva l’attenzione sulla sede.

SECONDA FASE: l’accesso al mondo del lavoro

In questa fase si intende analizzare ciò che gli enti museali ricercano nei profili professionali e in che modo vengono effettuate le selezioni.

A tale scopo si intende confrontare la Carta nazionale delle professioni museali (Roma 2008) con la reale situazione delle figure professionali impiegate nei musei del territorio, focalizzando l’attenzione sulla definizione dei profili, di quali competenze devono avere maturato, a quali attività vengono effettivamente destinati.

TERZA FASE: il dibattito nazionale

Si intende raccogliere e presentare i punti salienti del dibattito nazionale sulla questione “lavoro nell’ambito dei beni culturali”, dal punto di vista di differenti soggetti protagonisti (Ministero dei Beni culturali, enti associativi di settore, istituzioni pubbliche e museali) attraverso le forme di comunicazione istituzionali e tramite il dibattito critico mediatico.

QUESTIONARIO LAUREANDI

CONTATTI: segreteria@pentesilea.org