CARTOLINA Sulle tracce webIl progetto Sulle tracce dei Solari. Itinerari d’arte sacra lungo le vie delle maestranze migranti nel Piemonte del Settecento è uno degli 11 vincitori del bando In Itiner@ della Compagnia di San Paolo 2013.

Il progetto prevede 16 incontri gratuiti: 14 percorsi di visita a sette edifici sacri e lo spettacolo treatrale Tre once di colla tedesca, presentato a Torino e a Moncalvo.

Il progetto si è concluso ufficialmente il 29 ottobre, ma sono in previsione nuove date per gli itinerari e lo spettacolo.

L’ITINERARIO

CARTOLINA Sulle tracce RETRO webSeguendo un criterio cronologico e geografico sono state scelte chiese, di grande rilevanza architettonica e storico-artistica, toccate dai Solari nel loro percorso di migrazione artistica, che consentano una facile accessibilità logistica per i visitatori. Alcuni di questi siti, come la chiesa di San Michele a Balzola e quella dei Santi Apostoli a Palazzolo, risultano inoltre solitamente poco fruibili.

L’itinerario si ripeterà due volte tra luglio e ottobre.

IL PROGETTO

Il progetto prende le mosse dal recente lavoro di ricerca sui paliotti in scagliola finanziato dalla Compagnia di San Paolo e promosso dall’Università di Torino, dalle Sovrintendenze piemontesi per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici e per i Beni Architettonici e Paesaggistici, dalla diocesi di Casale Monferrato e dell’Associazione Idea Valcerrina. Lo studio (del cui esito dà conto il volume Paliotti, scagliole intarsiate nel Piemonte dei Sei e Settecento, a cura di G. Dardanello, Torino 2012) ha permesso di portare alla luce un prodotto artistico altrimenti poco noto e valorizzato.
Ora si intende dare continuità al progetto e far sì che i contenuti scientifici emersi nel corso della ricerca abbiano una ricaduta sociale attraverso l’intervento di giovani studiosi e giovani attori impegnati nella realizzazione di un itinerario culturale e di uno spettacolo teatrale.
I paliotti vengono così assunti come oggetto d’elezione per raccontare le storie delle maestranze itineranti che viaggiavano per esportare la loro arte: attraverso un itinerario culturale e uno spettacolo teatrale, verrà messa a fuoco la ricchezza culturale, artistica e artigiana che la migrazione porta con sé. Il paliotto non verrà tuttavia visto come un bene isolato ma sarà il punto di partenza per percorsi che valorizzino l’intera chiesa.
Si è scelto di ricostruire il percorso della bottega di Pietro Solari, artista originario di Verna in val
d’Intelvi, che percorse il territorio piemontese da nord a sud lasciando testimonianze della sua arte fra Novarese, Biellese, Monferrato raggiungendo anche i villaggi più isolati dalle vie d’accesso più impervie. Solari inaugurò la fortunata stagione dei paliotti piemontesi settecenteschi con la splendida serie di undici manufatti nella chiesa di San Domenico a Casale nel 1717 e, con vivace e originale sperimentazione di modelli decorativi, passò l’intera vita a percorrere con il suo bagaglio di gesso, colla e colori, lunghe distanze fra Piemonte, Svizzera e Lombardia.