PROGETTI IN CORSO

6 GIUGNO 2015 – IL PIAVE MORMORO’: “NON PASSA LO STRANIERO”

SavedPicture-20156323582.jpgPer commemorare il centenario della Prima guerra mondiale, sabato 6 giugno si terranno due visite gratuite al Cimitero Monumentale.
Un percorso nella storia della città e dei suoi abitanti attraverso le vicende di combattenti e non, che vissero questo particolare e terribile momento storico.

A cura di Pentesilea e AFT – Servizi Cimiteriali della Città di Torino.

Appuntamento: sabato 6 giugno ore 11 e ore 14 ingresso gruppi c.so Novara 133/a (a sinistra dell’ingresso principale)

Per informazioni:
segreteria@pentesilea.org
arte-storia@cimiteritorino.it

 

30 MAGGIO 2015 – PERCORSI DI LIBERAZIONE

gloriaIn occasione della Settimana europea dei Cimiteri Storici WDEC2015, Pentesilea partecipa al calendario degli eventi, coordinati da AFC S.p.A. Servizi cimiteriali della Città di Torino Cimiteri di Torino, con l’itinerario storico gratuito Percorsi di Liberazione. Dal Monumentale ai Quartieri.

La visita avrà luogo il 30 maggio alle 14,00.
Appuntamento all’ingresso gruppi di corso Novara 133/a.

Il progetto al Cimitero Monumentale ha individuato un primo nucleo di dieci tappe che approfondiscono protagonisti e vicende della Resistenza: il percorso conduce alle tombe di Enrico Giachino, medaglia d’oro al valor militare ucciso al Martinetto nell’aprile 1944, Nicola Grosa, partigiano e dopo la guerra responsabile del ritrovamento delle salme disperse di oltre 900 partigiani caduti, Primo Levi e Isacco Nahoum, fino al Campo della Gloria – Sacrario della Resistenza, dove sono conservati i resti di 1146  caduti, tra cui le giovani Vera e Libera Arduino, uccise nel marzo 1945 nei pressi del canale della Pellerina, la medaglia d’oro Dante Di Nanni, lo studente di medicina Paolo Diena, catturato e ucciso da una pattuglia tedesca nei pressi di Inverso di Pinasca. Il percorso si chiude ricordando chi non ha trovato sepoltura in quei luoghi, nonché tutti gli uomini e le donne uccisi dalla guerra, vittime civili della barbarie.

Grazie all’inserimento di QR codes e NFC sui leggii collocati nelle dieci tappe, si può accedere ad ulteriori approfondimenti dove sono presenti link e notizie, raccolte in collaborazione con Istoreto.