4927195269_2e52de5f5a_oA febbraio inizia la terza stagione di Black sauce alla Casa del Quartiere di San Salvario!

Tre serate tra storia e teatro, sul filo del black: il noir, lo sporchetto che affascina, il losco nascosto nella storia.
Il tema è L’atlante delle cose nascoste: un viaggio noir in 3 tappe attraverso storie che non si vedono, che sono sotterranee, che sono state occultate più o meno coscientemente o dimenticate dalla Storia.
Le 3 serate di storytelling – costruite a partire dalla professionalità del team di storici dell’arte e riscritte attraverso la lente del teatro – racconteranno, anche ridendoci su, di uomini e opere che hanno fatto dell’ombra una casa. Il filo conduttore: il celato, il torbido, il sommerso.

Prima delle serate i Bagni Municipali organizzeranno un aperitivo a tema


LE TRE SERATE

19 febbraio ore 20,30: Troia tra storia e leggenda
Le vicende di una città leggendaria e del suo tesoro, entrambi legati alla figura di un imprenditore, archeologo, avventuriero, autodidatta, invaghito di Omero: Heinrich Schliemann.
con Annarita Martino e Giulia Bavelloni

19 marzo ore 20,30 Entartete Kunst: fare i soldi con l’arte degenerata
Ebrei, comunisti, massoni e degenerati: ecco gli artisti che affollavano i musei tedeschi prima della grande pulizia fatta dai nazisti. Che farnsene di tutti quei dipinti e quelle sculture immorali e diseducativi? Perchè non venderle, per fare cassa? Perchè non venderle agli americani? La storia tortuosa e oscura di un gallerista svizzero, un  mercante ebreo, un visto per gli USA e tante, tante opere d’arte.
con Margherita Nebbia, Federica Tammarazio e Giulia Bavelloni

9 aprile ore 20,30: Sotto la mano della Nazione. Le strane storie delle opere d’arte nella bufera napoleonica
Il 23 agosto 1802 Napoleone decretò la soppressione degli ordini religiosi in Piemonte: entro un mese i frati e le monache dovevano abbandonare i conventi e lasciare tutti gli arredi e le opere d’arte in mano agli occupanti francesi… Ma non tutto andò proprio così. Nascondigli, sotterfugi e inganni riservarono alle opere destini spesso inaspettati e sorprendenti.
con Elena Di Majo e Giulia Bavelloni

Il progetto è realizzato con il sostegno della Casa del Quartiere di San Salvario e dei Bagni Municipali.